Asteya

Asteya dal sanscrito a=non steya=rubare
rappresenta il dovere di non sottrarre cosealtrui e di non cedere alla tentazione dell’ego che desidera continuamente.
Oltre agli oggetti asteya indica il dovere di non volersi appropriare dei frutti dell’altrui intelletto e non rubare idee, progetti, lavori, contenuti di qualsiasi tipo.
In  realtà chi ruba qualunque cosa, materiale o immateriale, non guadagna gran che, perchè nonostante prenda qualcosa, molto gli viene tolto. Il suo spirito viene turbato: il senso di colpa, la paura, il senso dell’imbroglio nuocciono interiormente e ledono, in maniera conscia o più sottile, l’ amor proprio, la serenità e la fiducia.
La non appropriazione non giova solo agli altri, ma al proprio spirito. Gli antichi Rishi dicevano che
“Rinunciando a tutte le cose, tutte le cose vanno dagli Yogi”

Categorie: Yoga Hatha

Condividi il tuo pensiero