Perchè Vegetariani

ayurveda-main

Il termine ahimsâ compare per la prima volta nelle Upanishad e nel Raja Yoga di Patanjali, è il primo dei cinque yama, le restrizioni dello Yoga, e rappresenta il principio di “non violenza” verso tutti gli esseri. Il vegetarismo è quindi anzitutto una forma di rispetto per ogni forma di vita.

La dieta yogica è una dieta ovo-lacto vegetariana che esclude il consumo di carne e pesce anche per ragioni etiche (se tutti mangiassero vegetariano ci sarebbe cibo a sufficienza per tutti! ), oltre che salutari ( i cibi “morti” contengono grassi, tossine, ormoni, materiali pesanti che inquinano ed invecchiano i costituenti dell’organismo : gli organi, i muscoli, le giunture ecc…). Essere vegetariani èun modus vivendi sano, etico ed igienico (sattviko) !

La dieta, secondo lo yoga, si divide in Sattvika, Rajasika e Tamasika, con riferimento ai tre guna o qualità essenziali della natura : Sattva, Rajas, Tamas.

 La dieta rajasika è costituita da cibi che stimolano eccessivamente e che rovinano l’equilibrio mente-corpo. Essi provocano agitazione, emozioni negative e portano a problemi circolatori e nervosi. Il cibo di questa natura è costituito di caffè, te, cola, cioccolata, tabacco, cipolla ed aglio. Cibi fritti ed eccessivamente grassi. Nella Bhagavad-gita vengono definiti come “eccessivamente caldi e piccanti, amari, pungenti, che bruciano la lingua”. Anche il cibo sattviko se consumato in fretta e con l’attitudine sbagliata può divenire rajasiko.

 La dieta tamasika causa sonnolenza, passività, letargia. I cibi di questa tipologia distruggono la capacità del corpo a fronteggiare lo stress e abbassano la resistenza alle malattie. Essi non posseggono “prana”, ovvero l’energia necessaria per l’equilibrio corpo-mente. Tali cibi sono : carne, pesce, funghi, aceto e alcool. Descritti nella Bhagavad-gita come “senza gusto, uniformi, troppo cotti,…”. Anche il cibo sattviko diviene tamasico se consumato in eccesso o è troppo cotto.

La Bhagavad-gita descrive il cibo sattviko come quello che favorisce la vita, l’energia, la forza, la salute, la felicità e la soddisfazione. È costituito da frutta e verdura fresca, legumi cereali integrali, semi e frutta secca. É sattvico tutto ciò che è naturale e vitale e non raffinato, cresciuto all’aria e al sole secondo le leggi della natura e meno manipolato possibile.

Lasciaci un commento

comments


Categorie: Yoga Hatha