Gurdjieff

Yoga-a-Trento-Saggi-Contemporanei-Dottor-R-P-Kaushik

Tratto caratteristico dell’uomo raffinato è la sua capacità di recitare alla perfezione qualsiasi parte voglia nella sua vita esteriore, mentre interiormente si mantiene libero …

Pochi esseri umani hanno un’anima. Nessuno ha un’anima, alla nascita. L’anima va acquisita. Coloro che non ci riescono muoiono: … Alcuni si danno un’anima parziale … E infine un piccolo numero riesce ad avere un’anima immortale …

La gente finge di sapere qualsiasi cosa su Dio, sulla vita futura, l’universo, le origini dell’uomo, l’evoluzione; ma, in realtà, non sa nulla, neppure su se stessa.

Meriterà il nome di uomo e potrà contare su ciò che è stato preparato per lui dall’Alto, solo colui che avrà saputo acquisire i dati necessari per conservare indenni sia il lupo sia l’agnello che gli sono stati affidati.

Più difficili sono le condizioni di vita, maggiore è la possibilità di lavorare, perché tu lavori consapevolmente.

Può essere giusto soltanto chi riesce a penetrare nella situazione degli altri.

Considera soltanto ciò che gli altri pensano di te, non ciò che dicono.

Prendi il modo d’intendere dell’oriente e la conoscenza dell’occidente, poi mettiti a cercare.

Chi si è liberato dalla malattia del “Domani” ha una probabilità di conseguire ciò per cui si trova qui.

L’energia impiegata per un atto di lavoro interiore viene immediatamente convertita per un nuovo impiego; quella impiegata dal lavoro passivo è perduta per sempre.

Prima di tutto metti in pratica l’amore consapevole per gli animali; essi reagiscono con maggior prontezza e sono più sensibili.

Uno dei motivi più forti per desiderare di lavorare per se stessi è il rendersi conto che si può morire in qualsiasi momento

G. I. Gurdjieff

Lasciaci un commento

comments


Categorie: Yoga Hatha